Conosci l’Alloro?

E’ un piccolo ramoscello d’alloro ad incoronare il capo di poeti, scrittori e neolaureati (oltre ad essere utilizzato in cucina grazie al suo sapore inconfondibile): è talmente diffuso nella cultura – non soltanto culinaria – mondiale che non averlo mai visto, è a dir poco impossibile.
 
Ma, a prescindere dalla sua diffusione e dalla sua presenza nella vita di tutti i giorni.. siete davvero sicuri di conoscere la sua storia?
 

L’alloro, il frutto di un amore non corrisposto

 
alloro_33865616_M
 

Secondo la leggenda, la pianta dell’alloro comparve sul nostro pianeta a causa di un amore non corrisposto.

 
Si racconta che Apollo, Dio del Sole, fosse pazzamente innamorato della giovane e splendida Dafne. Un giorno, dopo averla vista aggirarsi sul monte Parnaso, cercò di farla sua: ma lei scappò via spaventata ed invocò l’aiuto della dea della Terra, Gea, che la trasformò in un albero d’alloro, pianta che divenne sacra proprio allo stesso dio.
 

Fu proprio da quel momento in poi che le sue foglie iniziarono ad essere utilizzate per incoronare i capi di poeti, eroi e vincitori (e pure neolaureati!).

 

PhotoCredits: cucinacasalingapercani ;

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

'+
1
'+
2 - 3
4 - 5
6 - 7
8 - 9
10 - 11
12 - 13
13 - 14
[x]